.
Annunci online

o
intorno allo zero


Diario


3 agosto 2005


Come un lino, teso a sventolare.




permalink | inviato da il 3/8/2005 alle 19:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


22 luglio 2005


Wake up Susie, put your shoes on and walk with me into this light.




permalink | inviato da il 22/7/2005 alle 15:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


15 luglio 2005


Prenderò quel treno per volargli addosso. Qualsiasi cosa sia...




permalink | inviato da il 15/7/2005 alle 17:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


8 luglio 2005


E poi entrò la musica a condire questo piatto di grano.




permalink | inviato da il 8/7/2005 alle 15:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


24 giugno 2005


Veluti si Deus daretur




permalink | inviato da il 24/6/2005 alle 16:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


20 giugno 2005


Verde è l'insofferenza appagante di un breve ritorno di cerchio alla testa. Come da una morsa liberata, il temporale segna la fine della primavera.




permalink | inviato da il 20/6/2005 alle 15:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


17 giugno 2005


Ma parlarne e scriverne serve ad entrarci o ad uscirne? Ecco perché mi innamoro ad ogni rigo, mi palpita il cuore a vedere il cursore. Vorrei avere l'elasticità dei battiti da trattenerli e scatenarli solo per poter riempire il barattolo vuoto che sono.




permalink | inviato da il 17/6/2005 alle 16:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


17 giugno 2005


Non vedo l'ora di non tornare più indietro.




permalink | inviato da il 17/6/2005 alle 16:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


13 giugno 2005


A. è ricapitato tra le mani e tra le gambe. Questa volta la lentezza e la conoscenza ha aiutato la leggerezza. E' incredibile come siano diversi gli istanti e gli uomini, i primi ingannano sfacciatamente, gli altri scambiano crudeltà per dolcezza in modo goffo e sommario. Che credano ciò che vogliono, che scorrano dentro e fuori di me. Ma A. verrà a trovarmi ancora.




permalink | inviato da il 13/6/2005 alle 17:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


10 giugno 2005


Non so più chi sei, ecco cosa mi rattrista. Non conosco le mani che mi hanno scaldato, la voce che mi entrava nelle ossa. Non so dove te ne sei andato, né perché. E' come quando pedali in bicicletta e di botto si sfila la catena. Me la ricordo quella sensazione di vuoto, di sfaldamento sotto ai piedi e nelle gambe. All'inizio procedi ancora un po' e vai pure veloce che quasi sembri liberato dalla fatica dello sforzo. Poi, inesorabilmente, tutto si ferma. Perché l'unione delle ruote è un piccolo fragile raccordo chiamato intenzione.  




permalink | inviato da il 10/6/2005 alle 16:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia     luglio       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE


CERCA